fbpx

Blog

Test Covid: quali sono, cosa indicano e come funzionano

in Consigli e suggerimenti, Salute e Benessere 22/01/2021

Da circa un anno il mondo sta affrontando un’emergenza che ha pochi precedenti nella storia moderna.

In questi mesi gli sforzi del settore medico si sono orientati contemporaneamente nel capire quale fosse la migliore strategia di gestione del problema, e nel trovarvi soluzione definitiva.

I moltissimi studi compiuti hanno evidenziato che l’approccio più efficace alla pandemia sia la cosiddetta Triple-T Strategy, vale a dire la sequenza di Test, Track, and Treat.

In altre parole, l’attività combinata di test, tracciamento e il trattamento. L’ultimo passaggio è poi la vaccinazione, con l’obiettivo di raggiungere un’immunità generale.

Testare il maggior numero possibile di persone è quindi il primo e fondamentale step per vincere la battaglia contro il virus.

Nell’ultimo anno tutti noi siamo stati bersagliati da una quantità enorme di informazioni a riguardo, alcune riportate da persone realmente esperte e formate, altre proposte da intermediari meno competenti o in situazioni meno adeguate ai contenuti trattati.

Questo tsunami nozionistico ha generato confusione, e talvolta l’errata interpretazione dei contenuti.

Per questo, riteniamo opportuno riportare ai nostri lettori una guida semplice ma precisa sulle diverse tipologie di test, perché funga da riferimento pratico e divulgativo.

Ecco quindi di seguito l’elenco dei test attualmente disponibili sul mercato:

  • Test antigenico, più comunemente detto “tampone rapido”. I campioni per effettuare questo test sono prelevati con un lungo “cotton-fioc” inserito nelle vie respiratorie, ovvero naso e gola (tampone naso-faringeo). Il risultato del test è disponibile in tempi molto brevi, circa 15 minuti, per questo viene definito “rapido”. Con questo test si cerca la presenza di proteine virali, ovvero degli antigeni del virus. L’importanza di questo strumento è data dal fatto che, restituendo i risultati in tempi molto ridotti e senza la necessità di analisi in laboratorio, permette di estendere i test ad un numero molto elevato di persone in pochissimo tempo. Tuttavia, la sensibilità e la specificità di questo test sono meno accurate rispetto a quelle del test molecolare, quindi le diagnosi di positività ottenute con questo test devono essere a loro volta confermate da un successivo tampone molecolare.
  • Test molecolare: Il tampone molecolare è attualmente il test più affidabile a disposizione. La procedura di prelevamento dei campioni è del tutto simile a quella del test antigenico, ma in questo caso è necessaria un’analisi di laboratorio. In questa fase si utilizza il metodo molecolare cosiddetto RT-PCR (Reverse Transcription-Polymerase Chain Reaction) per l’amplificazione dei geni virali maggiormente espressi durante l’infezione. I tempi necessari all’ottenimento dei risultati vanno da 2 a 6 ore.
  • Test sierologico: è detto anche test immunologico, rileva la presenza nel sangue degli anticorpi specifici che il sistema immunitario produce in risposta all’infezione, la loro tipologia (IgG, IgM, IgA), ed eventualmente la loro quantità. Questo test, denominato anche ELISA o CLIA o IFA a secondo della tecnologia utilizzata, richiede un prelievo di sangue venoso, e viene effettuato presso laboratori specializzati.
  • Test sierologico rapido: simile al precedente, ma si limita a confermare o meno la presenza degli anticorpi specifici contro il virus, ovvero evidenzia se il paziente sia già stato infettato in passato dal virus e se abbia prodotto le difese immunitarie specifiche. In sostanza con questo test possiamo determinare con discreta sicurezza se abbiamo già contratto il COVID-19 ma non vengono dati riferimenti di quando tale contagio sia avvenuto né se sia ancora in atto. E’ l’unico test al momento disponibile in Farmacia, perché di rapida e semplice esecuzione in completa autonomia. I tempi di risposta sono quasi immediati, ovvero circa 10-15 minuti.
  • Test salivare antigenico: è un test simile al “tampone rapido” ma ottenuto esclusivamente con l’utilizzo di campioni salivari, quindi meno invasivo rispetto al suddetto.
  • Test salivare molecolare: utilizza tecniche di analisi molto simili al precedente, ma restituisce risultati più affidabili.

Ricordiamo ai nostri Clienti che tutti i nostri articoli, e a maggior ragione questa guida, hanno lo scopo di diffondere nozioni e consigli che hanno fondamenti scientifici, per migliorare la qualità della comunicazione in ambito medicale e per chiarire eventuali dubbi.

Vi esortiamo altresì a fare riferimento ai Medici di Base e ai canali ufficiali del Ministero della Sanità e del Consiglio Superiore di Sanità, nonché a noi Dottori Farmacisti per tutte le informazioni specifiche che desiderate ottenere.

Dal 1967 Farmacia San Marco è al tuo servizio.

    Carrello
    WhatsApp chat