fbpx

Blog

L’esercizio fisico ai tempi del Covid-19

in Consigli e suggerimenti, Salute e Benessere 30/04/2021

Prima di invitarvi a leggere questo articolo, desideriamo soffermarci sul suo titolo.

All’inizio del 2020 e nel giro di pochissimi giorni, ci siamo trovati costretti a ridefinire molte delle nostre abitudini personali e sociali in funzione della pandemia da Covid-19. Da più di un anno stiamo convivendo forzatamente con molte restrizioni necessarie al processo globale di immunizzazione da questo virus.

Il titolo che abbiamo scelto per questo articolo ha volutamente un’allure “storica” proprio per ricordarci che, come tutte le epoche passate, anche questa vedrà una fine.

Facciamo un piccolo sforzo di immaginazione, pensiamo a noi stessi in un tempo futuro ma non molto lontano, mentre rileggiamo questo stesso titolo dal nostro smartphone, magari seduti sulla panchina di un parco mentre ci godiamo il tepore di una bella giornata soleggiata, senza mascherina, e d’improvviso ci alziamo per salutare la persona che aspettavamo, abbracciandola, finalmente.

Ecco, questa è l’immagine che a noi di Farmacia San Marco piace tenere come riferimento, fino al momento in cui questo titolo, inevitabilmente, ci apparirà obsoleto e quasi “stonato” rispetto alle riconquistate libertà della nuova epoca.

Tornando al tema principale del nostro articolo, oggi parleremo dell’importanza dell’esercizio fisico e di quali siano i pro ed i contro di praticarlo in autonomia, sia in casa che all’aperto.

I vantaggi collegati ad una buona pratica fisica sono moltissimi, e interessano sia il nostro corpo che la nostra mente.

Dall’efficienza del sistema cardio-circolatorio a quella del sistema immunitario, dalla prevenzione ed il controllo del diabete alla regolarità intestinale, dal mantenimento dell’efficienza fisica in età adulta e avanzata fino alla prevenzione di malattie respiratorie.

L’elenco in realtà potrebbe continuare quasi all’infinito, e non dovrebbe trascurare anche i vantaggi derivanti dal rilascio di endorfine, adrenalina, serotonina (il cosiddetto “ormone della felicità”), tutti alleati preziosi nella prevenzione e nel contrasto di stress, depressione e ansia.

In poche righe abbiamo capito che l’attività fisica non può non essere parte integrante delle nostre abitudini di vita quotidiane, ma quali sono i modi migliori per praticarla in un periodo in cui palestre, piscine e strutture sportive sono chiuse?

Per rispondere a questa domanda, partiamo da un concetto: l’attività fisica utile agli scopi elencati sopra non è riconducibile alle sole mansioni domestiche. In altre parole, lavare i pavimenti, fare giardinaggio, passare l’aspirapolvere, pur essendo attività che richiedono indubbiamente un impegno fisico, non sono abbastanza “impegnative” da poter essere considerate realmente allenanti. Dopo una giornata di pulizie percepiamo sicuramente stanchezza e fatica fisica, ma è probabile che i movimenti associati a queste attività siano addirittura controproducenti per il nostro organismo piuttosto che benèfici.

Il punto centrale della questione è proprio questo: per essere utile, l’esercizio fisico deve essere praticato seguendo movimenti e dinamiche motorie adatte alla nostra fisiologia e in base a criteri di sforzo e di impegno compatibili al nostro stato di salute e di allenamento.

Quando decidiamo di praticare sport in casa, siamo inizialmente spinti da ottimi propositi ma spesso questa convinzione sfuma velocemente e ci ritroviamo presto e improvvisamente in divano. A renderci deboli nella perseveranza è spesso il fatto che non siamo in grado di scegliere ed eseguire attività piacevoli, stimolanti e soddisfacenti, ma ci confrontiamo da subito con esercizi improvvisati, magari ricordati dai tempi della scuola o presi in prestito dalla memoria di quando “giocavamo a calcio” o “facevamo ginnastica ritmica”.

Esercizi troppo impegnativi o eseguiti in maniera non corretta, quasi a sfidare la nostra resistenza e la nostra forma fisica, che anziché motivarci ci regalano solo fatica e frustrazione o dolori, in una parola, fastidio.

Per evitare questo tipo di errori spesso è sufficiente affidarsi alle molte applicazioni disponibili sul web, che ci accompagnano nella scelta degli esercizi giusti per il nostro stato fisico e ci indicano come eseguirli in maniera opportuna. Sia va dallo Yoga allo stretching, dai workout dedicati al dimagrimento a quelli specifici per la tonificazione, suddivisi per fasce d’età e per obiettivi.

In attesa di riaprire al pubblico, molte palestre hanno avviato anche corsi individuali o di gruppo via Skype o Zoom, nei quali un istruttore può guidarvi nella corretta esecuzione degli esercizi e in cui l’interazione personale sicuramente vi stimolerà a continuare una breve pratica quotidiana o comunque la frequenza stabilita di allenamento.

Se la nostra età ha superato da un po’ gli “anta”, è sempre opportuno un consulto preventivo con il nostro medico di base, che ci potrà suggerire alcune pratiche e magari sconsigliare altre, e ci aiuterà a fissare degli obiettivi precisi di allenamento in base al nostro stato di salute.

Non tutti gli esercizi sono infatti adatti o consigliabili a persone cardiopatiche, o sovrappeso, o diabetiche, quindi è importante che il nostro allenamento sia cucito su misura per noi, proprio come un vestito.

Una volta che abbiamo scelto l’attività giusta, è meglio praticarla in casa o all’aperto?

La risposta a questa domanda è collegata al buon senso, sia personale che civico. Se abbiamo la possibilità di fare sport nel nostro giardino o nella nostra terrazza, ed è una bella giornata di sole, la risposta è scontata! Teniamo sempre presente le norme sanitarie anti-contagio, che ci richiedono una particolare attenzione nell’uso della mascherina e nel distanziamento ma, soprattutto con l’inizio della bella stagione, cerchiamo di fare scorta di vitamina D, stiamo quanto più possibile all’aperto e godiamoci i benefìci dell’aria fresca e del sole.

Se abitiamo in una grande città, lontani da spazi verdi oppure se semplicemente la giornata non ha un clima invitante, non disperiamo: possiamo contare addirittura sul cosiddetto Sofa Workout, un allenamento che utilizza il divano come supporto per gli esercizi! Ma non fatevi strane idee, le patatine e la copertina non sono previste nel programma…

Con l’immagine di un abbraccio soleggiato, noi di Farmacia San Marco vi lasciamo alle vostre attività fisiche preferite e vi suggeriamo di seguirci anche nei nostri profili social, per restare sempre aggiornati su novità e promozioni.

    Carrello
    WhatsApp chat