fbpx

Blog

Sai come proteggere la pelle dal freddo?

in Consigli e suggerimenti, Cosmesi, Dermatologia 22 Gennaio, 2020

Una passeggiata all’aria aperta, una gita in montagna, anche solo il breve tratto a piedi per arrivare all’appuntamento serale: l’aria si fa frizzante, il naso si arrossa e inizia quella sensazione di pizzicorìo sulla pelle del viso, sulle labbra e sulle mani. È definitivo: l’inverno è arrivato!

Per quanto la stagione fredda sia ricca di momenti piacevoli e di coccole, non dobbiamo scordarci che può portare con sé anche qualche fastidio. Nel caso della nostra pelle, si chiama “secchezza” e si può contrastare efficacemente con l’arma dell’idratazione.

Ecco alcuni consigli utili per affrontare i rigori invernali senza perdere di tonicità.

 

PROTEGGIAMOCI DAGLI AGENTI ATMOSFERICI

Sembra scontato, ma il primo consiglio utile è proprio quello di… coprirsi! Berretti, guanti, sciarpe, sia quando fuori c’è il sole, sia quando piove o nevica, questi accessori sono i nostri primi alleati per non disperdere l’idratazione e per proteggerci dal freddo e dagli agenti esterni. E poi, che inverno sarebbe senza?!

 

IDRATIAMOCI DALL’INTERNO

Iniziamo la nostra idratazione da dentro! Se la nostra pelle è visibilmente più secca, può darsi che non consumiamo liquidi a sufficienza. Scegliamo quindi alimenti e bevande stagionali adatti a mantenere un livello di idratazione ottimale. Tè (specie il Tè verde) e tisane sono un gustoso modo di reintegrare liquidi, e per quanto riguarda i cibi, ci sono degli alimenti considerati dei veri e propri amici della pelle: la stagione invernale è il momento perfetto per consumare agrumi (ricchi di vitamina C), noci, legumi, e il delizioso quanto miracoloso melograno.

 

UMIDIFICHIAMO GLI AMBIENTI

Da metà novembre in poi, si inizia a sentire qualche brividino in casa e in ufficio, quindi è il momento di accendere il riscaldamento. Risultato? Ambiente più caldo ma aria decisamente più secca! Non dimentichiamoci di umidificare bene gli ambienti, aggiungendo ai caloriferi dei contenitori d’acqua (e controllandoli frequentemente) o, meglio ancora, acquistando un umidificatore domestico. Oggigiorno se ne trovano molte versioni, dalle più classiche alle più sofisticate, anche con la possibilità di inserire fragranze profumate o balsamiche. Non dimenticate di seguire questa regola anche nel vostro ambiente di lavoro, qualunque esso sia.

 

NUTRIAMO LA PELLE

Nelle giornate più fredde, soprattutto quando fuori c’è vento, contribuiamo al nutrimento e all’idratazione della pelle anche dall’esterno, sia al mattino che alla sera. Utilizziamo creme diverse rispetto all’estate, più ricche e persistenti, che riescano ad accompagnarci durante tutto l’arco della giornata o, se preferiamo creme a rapido assorbimento, non dimentichiamoci di applicarle più volte al giorno. Ottimi alleati in questo senso sono i preparati a base di butto di karitè, sia per la pelle del viso che per labbra e mani.

LA NOTTE, PORTA CONSIGLIO E IDRATAZIONE

La notte è il momento perfetto per fare una coccola in più alla nostra idratazione. Esistono molti tipi di maschere riparatrici e rigeneranti, adatte anche a chi ha pelli particolarmente delicate e problemi più specifici come rosacea o cuperose. Spesso chi lavora a contatto con l’acqua, specie d’inverno ha mani molto screpolate o irritate. Usiamo la notte per dare loro sollievo con impacchi dedicati, con ingredienti ricchi di nutrienti e rigeneranti.

 

DOCCE E BAGNI NON TROPPO CALDI

Lo sappiamo, spesso una bella doccia o un bagno caldi sono un sollievo irrinunciabile dopo una fredda giornata. Dobbiamo però sapere che l’acqua troppo calda, soprattutto per un periodo prolungato toglie alla cute uno strato protettivo importante per mantenere l’idratazione e la protezione dagli agenti esterni. Abituiamoci magari a diminuire la temperatura dell’acqua e sostituiamo il piacere del vapore con quello altrettanto soddisfacente dei cuscini riscaldati, meglio se fatti con materiali ecosostenibili come i noccioli di ciliegia o simili.

 

SAPONI E OLII IDRATANTI

Restiamo in ambiente bagno, per un altro suggerimento importante. Evitiamo di utilizzare detergenti troppo profumati o aggressivi, che incidono sull’equilibrio del PH cutaneo e tolgono alla pelle le difese necessarie per restare idratata e tonica. Come facciamo a riconoscere i saponi aggressivi? La regola più semplice è la schiuma: più ne formano più sono ricchi di agenti chimici e quindi di minacce per la pelle. Un’altra ottima abitudine è quella di reidratare la pelle quando è ancora umida e calda e i pori sono bene aperti, quindi subito dopo la doccia. Per questa funzione scegliamo olii idratanti specifici, come l’olio di Jojoba, l’olio di sesamo, il burro di Karitè o di Cacao.

 

VOGLIA DI VACANZE?

La pausa invernale è un’ottima occasione per concedersi una vacanza! Sia per chi preferisce la montagna, sia per chi vuole fare un bagno tropicale, il suggerimento è lo stesso: utilizziamo creme solari adatte alla nostra pelle e al tipo di esposizione. In montagna la combinazione tra sole, basse temperature e vento può essere davvero aggressiva, e c’è bisogno di proteggere la pelle con creme particolarmente idratanti ed emollienti, studiate per le caratteristiche dell’alta quota, con SPF30 o superiori che garantiscono performance eccellenti anche in altitudine.

 

Questi sono i nostri piccoli consigli per mantenere una pelle idratata, protetta e tonica anche d’inverno, ma se volete una consulenza personalizzata vi invitiamo a passare da noi in Farmacia San Marco, saremo felici fare un controllo dermatologico e suggerirvi i prodotti o le soluzioni più adatte al vostro tipo di cute.

 

Buon inverno, da Farmacia San Marco.

 

 

    WhatsApp chat